Castello di Montegiove     MONTEGIOVE    PRODOTTI   OSPITALITA'    ESPERIENZE    PRESS    NEWS    CONTATTI
Storia
Il castello di Montegiove si erge su un colle boschivo nel cuore  della verde Umbria, al confine tra Orvieto e Perugia ed Ŕ uno dei castelli pi¨ antichi della regione. La sua costruzione risale al periodo medioevale delle cittÓ stato (XII secolo) ed Ŕ stato conservato con cura e attenzione, rappresentando oggi uno dei migliori esempi di fortezze preservate dell’epoca. Immerso nella rigogliosa natura Umbra, Il castello gode di una vista favolosa sulla campagna circostante, pur trovandosi a breve distanza da Roma e Firenze.
Il castello deve il suo nome all'esistenza di un tempio romano dedicato a "Iuppiter elicius" confermata dal rinvenimento di due teste votive in terracotta della divinitÓ e venne eretto intorno al 1280 ad opera della Famiglia Bulgarelli, conti di Parrano e Marsciano. Nel corso dei secoli la proprietÓ del castello pass˛ per diverse mani, divenendo tra l’altro dimora della Beata Angelina, dei Monadelschi della Vipera - citati nel Purgatorio Dantesco – e del celebre condottiero Gattamelata. Dal 1780 appartiene alla Famiglia Misciattelli che unific˛ l’antico feudo e la proprietÓ del castello, adattandolo a scopi agricoli. Alla fine del diciannovesimo secolo il Marchese Lorenzo Misciattelli ne inizi˛ il restauro, con criteri ottocenteschi, per trasformarlo in residenza abitativa.